Costruzione di un primo sistema di raccolta, stoccaggio e distribuzione dell’acqua

La necessità di dotare la scuola di un sistema che permettesse ai bambini di lavarsi prima delle lezioni e prima della distribuzione del vitto ci ha portato, in attesa di realizzare un sistema completo di raccolta e distribuzione dell’acqua piovana, a modificare i bacini di raccolta originariamente previsti solo per uso di cantiere e che hanno, al momento, una capacità di circa 30.000 litri ed a realizzare un sistema di stoccaggio e di distribuzione mediante serbatoi posti sul tetto del primo blocco costruito e di cannelle posizionate accanto alle aule.

   

   

   

   

   

   

      

Lascia un commento